Tre lezioni che possiamo apprendere dalla "Paura di Volare"

Tre lezioni che possiamo apprendere dalla “Paura di Volare”

Secondo le statistiche ogni anno ci sono circa 1.2/1.3 milioni di morti causati da incidenti stradali, mentre ormai da oltre 10 anni il numero delle vittime di incidenti aerei non supera mai i 1.000 (nel 2015, ultimo anno completo a disposizione, i decessi totali sono stati 510).

Guardando questi dati non dovresti avere alcun dubbio: affrontare un viaggio in aereo è molto più sicuro rispetto ad un tragitto effettuato su strada*. Eppure le statistiche dicono che circa il 50% degli adulti è affetto, in forma più o meno lieve, da aerofobia ossia dalla paura di volare in aereo.

Anche in caso tu appartenga al 50% che non ha paura di prendere un aereo conoscerai sicuramente più di una persona con questo problema. Ti sei mai chiesto a cosa è dovuto?

Ecco quindi i 3 motivi per cui volare in aereo fa molta paura e le 3 lezioni che ne puoi trarre per la tua vita e la tua attività lavorativa.

1 – Gli incidenti aerei sono pochi ma impressionanti

Quando un aereo cade il numero di decessi è quasi sempre molto elevato e i media trasmettono allo sfinimento le immagini della tragedia, le reazioni dei parenti giunti sul luogo del disastro e raccontano nei minimi dettagli (spesso anche in maniera pittoresca) tutte le fasi dell’incidente, comprese le simulazioni degli ultimi secondi di vita dei passeggeri.

Onestamente, come potresti non rimanere colpito da una pioggia mediatica simile?

Agli incidenti mortali su strada viene invece riservato ben altro trattamento, e spesso vengono relegati a qualche trafiletto sul giornale o qualche notizia flash in radio e in tv. Anche nei casi peggiori l’attenzione e la copertura mediatica per questo tipo di eventi è decisamente minore, e di conseguenza è inferiore l’impatto che hanno sulla tua mente.

Lo stesso meccanismo lo puoi applicare alla tua vita di tutti i giorni e in particolar modo al guadagno. Immagina di conoscere 2 persone, della prima sai che ha un’attività che rende costantemente circa 5.000 euro al mese mentre della seconda sai che ha appena concluso un affare che gli ha portato un profitto di 150.000 euro.

A quale dei due chiederesti consigli sulla gestione della tua attività?

Senza avere maggiori informazioni la risposta dovrebbe essere scontata e dovresti rivolgerti al primo imprenditore, che sai con certezza essere in grado di generare un profitto costante, mentre del secondo conosci solo il profitto di un singolo affare che per quanto ne sai potrebbe essere addirittura negativo se riferito a tutto l’anno.

Eppure la tentazione di rivolgersi direttamente al secondo è fortissima per la tua mente, perché 150.000 euro sono una somma molto più “impressionante” rispetto a 5.000 euro mensili, così come un incidente aereo lo è molto di più rispetto a tanti singoli incidenti stradali.

Immagino avrai già capito dove voglio andare a parare con questo discorso.. Quando devi prendere una decisione nella tua vita non fermarti alla superficie delle cose, alla spettacolarità del singolo evento, ma analizza tutti i dati a tua disposizione prima di fare la tua scelta.

2 – In aereo hai una sensazione di mancanza di controllo

Uno dei motivi principali per cui la maggior parte delle persone temono l’aereo, sentendosi invece tranquille durante un viaggio in macchina, è legato all’apparente sensazione di controllo che la guida regala e che il viaggio aereo invece annulla. Le persone infatti tendono a sovrastimare le proprie capacità e, spesso, a sottostimare quelle delle altre persone. Così quasi tutti sono convinti di essere eccellenti piloti, in grado di evitare qualsiasi tipo di incidente grazie alle proprie capacità mentre diffidano o mettono in dubbio le capacità del pilota del proprio aereo, che nemmeno conoscono, nonostante si tratti di un professionista con migliaia e migliaia di ore di volo alle spalle, alla guida di un mezzo che viene sottoposto a controlli costanti.

La lezione rispetto alla tua vita di tutti i giorni è anche in questo caso molto diretta. Non sovrastimare le tue capacità, ci sono sicuramente dei campi e dei settori nei quali eccelli, ma non sei in grado di fare tutto da solo. Il mondo è pieno di professionisti che ti possono aiutare, facendoti risparmiare tempo e fatica.

Uno degli errori principali che puoi commettere sul lavoro, soprattutto se decidi di dare vita a una tua attività, è quello di non delegare abbastanza le mansioni per le quali non sei indispensabile.

E’ vero che volare, così come dare in outsourcing alcune delle proprie attività significa rinunciare, almeno in parte, al controllo diretto, ma al tempo stesso significa esercitare il controllo in una fase iniziale, affidando l’attività a un professionista in grado di svolgerla meglio di quanto potresti fare tu, e al tempo stesso consentendoti di concentrarti sulle cose realmente importanti.

 

3 – Viaggiare in aereo è un evento sporadico, in macchina un’abitudine

Escludendo qualche “frequent flyer” la maggior parte delle persone viaggiano in aereo poche volte l’anno, mentre la frequenza con cui si viaggia in macchina è mediamente molto superiore.

Andare in macchina ogni giorno riduce la percezione del pericolo, così come andare in aereo una volta ogni tanto la amplifica, ma la tua percezione è ben differente dalla reale pericolosità di un’azione. Il fatto che andare in giro in automobile diventi con il tempo un’abitudine non significa che il rischio diminuisca, anzi, così come il fatto che quella di volare sia un’esperienza sporadica non giustifica razionalmente una maggior paura.

Abbiamo visto in un precedente articolo quanto costruire delle buone abitudini sia fondamentale per riuscire ad avere successo e quanto al tempo stesso le cattive abitudini siano difficili da eliminare in quanto fanno parte della propria routine e diventano quasi “invisibili” ai nostri occhi.

Se quindi devi evitare di cadere vittima delle tue cattive abitudini per il solo fatto che non riesci più a distinguerle e ti sembra siano diventate parte integrante della tua vita devi anche cercare di non farti spaventare da nuove esperienze e nuove possibilità per il solo fatto che ti sono ignote. Informati, studia, apprendi il più possibile e trasforma lo sconosciuto in un argomento che padroneggi, solo così potrai riuscire ad arrivare al successo e soprattutto a mantenerlo.

 

®RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

*Anche riproporzionando statisticamente il numero di decessi rispetto al numero di voli e di passeggeri trasportati il trasporto aereo risulta essere circa 30 volte meno rischioso rispetto a quello su strada

Leave A Response

* Denotes Required Field