Non si parla dell'alzata - 5 buoni motivi per non diventare vittima delle scuse

“Non si parla dell’alzata”: 5 buone ragioni per evitare di diventare vittima delle scuse

Oggi voglio condividere con voi quello che a mio parere è un classico della crescita personale, uno di quei video che vengono mostrati ed utilizzati molto spesso, anche durante riunioni e convention, per infondere il seme dell’atteggiamento positivo.

Si tratta del video di Julio Velasco “Gli schiacciatori NON parlano dell’alzata” che oltre ad essere molto interessante in logica crescita personale è anche piacevole e divertente da vedere.

Se è così famoso perché ve lo ripropongo quindi?

Per tre motivi. Innanzitutto perché non è detto che tutti l’abbiano visto e quindi mi fa piacere diffonderlo ulteriormente, perché si tratta di uno di quei video il cui messaggio è così forte che ogni tanto è utile riguardare, ed infine perché mi da l’aggancio per discutere delle scuse che ogni persona utilizza nella propria vita per giustificare i propri fallimenti.

Se avete visto o rivisto il video credo che concorderete con me nel dire che il messaggio che trasmette Julio Velasco, che tra le altre cose è stato uno dei più grandi allenatori della storia della nazionale italiana di pallavolo, è potentissimo e va sempre tenuto a mente durante la propria vita, sia personale che lavorativa.

Fin dall’infanzia infatti la tendenza dell’essere umano è infatti quella di trovare delle scuse per giustificare le proprie marachelle prima ed i propri fallimenti o insuccessi poi. Questa deresponsabilizzazione serve nelle relazioni con gli altri per cercare di evitare reazioni negative alle proprie azioni “non sono stato io”, “non è colpa mia”, e con se stessi nell’errata speranza di mantenere alta la propria autostima.

Vediamo quindi insieme i 5 motivi per cui devi assolutamente evitare di nasconderti dietro una o più scuse nel corso della tua vita.

I 5 motivi per cui devi evitare di diventare vittima delle scuse nella tua vita

1) Perdi di vista il tuo obiettivo: quando utilizzi una scusa perdi di vista irrimediabilmente il tuo obiettivo iniziale e ti concentri invece sul giustificare il perché non ce la farai o non ce l’hai fatta a fare qualcosa. La giustificazione diventa quindi il tuo obiettivo e starai sprecando le tue energie in maniera inutile e poco produttiva.

2) La prossima volta fallirai nuovamente: utilizzare delle scuse per giustificare i propri fallimenti porta solamente a fallire ulteriormente. Come abbiamo visto nell’ebook “Perché falliamo“, che potete scaricare gratuitamente da questo sito, il fallimento non deve essere un nemico ma deve essere vissuto come un passo inevitabile verso il proprio successo e la propria crescita personale. Questo però è vero quando si parla di fallimento avvenuto provando a fare qualcosa, non di un fallimento dovuto al non provarci nemmeno. E chi utilizza delle scuse non ci sta provando nemmeno, quindi quando si troverà nuovamente in una situazione analoga il risultato non potrà che essere quello della volta precedente.

3) Non ti stai dando la possibilità di migliorare: tutti siamo capaci di avere successo quando le condizioni sono quelle perfette. Se la persona che vi piace è follemente innamorata di voi non sarà certo difficile convincerla ad uscire a cena una sera, ma la vita purtroppo ci riserva poche situazioni di questo tipo. Ogni successo deve essere guadagnato e sudato e utilizzare delle scuse significa rinunciare a migliorarsi perché non si cerca di realizzare il proprio obiettivo in ogni caso ed in ogni circostanza ma, semplicemente, si rinuncia. In questo modo non riuscirai mai a raggiungere nessun risultato.

4) Le scuse alla lunga ti si ritorceranno contro: se nel lavoro o nella vita privata utilizzi continue scuse per giustificare le situazioni negative alla lunga ti ritroverai nella situazione in cui nessuno vorrà più avere nulla a che fare con te. Soprattutto a lavoro sarai visto come un potenziale pericolo, e chi ti sta intorno saprà che se qualcosa dovesse andare storto non esiterai a puntare l’indice, magari proprio contro di lui. Per assurdo invece l’onestà intellettuale porterà chi ti sta intorno ad avere un atteggiamento più comprensivo nei tuoi confronti perché non sarai considerato una minaccia.

5) Smettere di trovare scuse ti farà raggiungere dei risultati: quest’ultimo punto è un po’ la somma di tutti i precedenti. Se nella tua vita eviti o eviterai di utilizzare delle scuse vorrà dire che starai provando realmente a raggiungere dei risultati. Forse questi non arriveranno subito ma puoi star certo che a furia di tentare riuscirai a farcela. E non ce la farai per la legge dei grandi numeri, ma ce la farai perché mentre tenti di farcela migliorerai costantemente, anche se magari non ti sembrerà sia realmente così. E poi, come dice Velasco nel video, una volta che hai imparato a schiacciare una palla alzata male quelle alzate bene ti sembreranno un gioco da ragazzi. Se imparerai ad affrontare anche le situazioni più negative e più estreme e non permetti al tuo cervello di nascondersi dietro ad una scusa ti sarà molto più facile raggiungere il tuo obiettivo quando le situazioni da affrontare saranno più normali.

Conclusioni

Se ogni tanto utilizzi delle scuse per giustificarti non ti preoccupare, è nell’animo umano, ed è proprio per questo motivo che ad inizio articolo dicevo che il video di Velasco è da vedere di tanto in tanto. Perché ci riporta sulla retta via e ci ricorda come sia importante pensare a svolgere al meglio i nostri compiti e le nostre attività invece di passare il tempo a guardare quello che fanno gli altri e a pensare come potrebbero farlo meglio.

Non usare scuse e non aver paura del fallimento, il percorso di crescita personale parte proprio da qui. Dal non aver paura di non farcela ma anzi, accettare quelli che sono i propri fallimenti ed analizzarli per evitare che si ripetano.

Citando Massimo Gramellini:


“La rovina non sta nell’errore che commetti, ma nella scusa con cui cerchi di nasconderlo”.

®RIPRODUZIONE RISERVATA

Leave A Response

* Denotes Required Field